Notizie

Nuovo attacco ransomware!! BadRabbit

Attenzione al nuovo attacco di questa tipologia di virus che bloccano la macchina chiedendo un riscatto.

 

a seguire il link per leggere l'articolo del La Stampa

 

http://www.lastampa.it/2017/10/26/tecnologia/news/badrabbit-cosa-sapere-sullultimo-virus-del-riscatto-xSKTnznAbAMq0DowO6GVqL/pagina.html

 

Comunicazione analitica dati Iva

  Comunicazione analitica dei dati Iva   (CADI-Zucchetti)

Si occupa dell'invio dei dati iva all'Agenzia delle Entrate

Con questa soluzione potrai rispettare gli ultimi obblighi fiscali!

 

   I servizi sono integrati in Adhoc Revolution e in Gestionale 1 in modo da automatizzare l'invio dei dati.

Soluzione Antivirus e controllo processi Adaptive Defense 360

Inviatiamo i nostri clienti, che già ben conoscono la bontà delle soluzioni antivirus centralizzate Panda Endpoint Protection, a fare un ulteriore passo per salvaguardare i loro sistemi informativi  installando  la nuova soluzione PANDA ADAPTIVE DEFENSE 360   (dal sito http://www.pandasecurity.com/italy/intelligence-platform/)

 

VISIBILITÀ SENZA LIMITI, CONTROLLO ASSOLUTO

Vedi tutto, controlla tutto, proteggi tutto

 

La piattaforma utilizza le informazioni contestuali per rilevare i modelli di comportamento potenzialmente dannoso e generare strategie difensive per contrastare le minacce conosciute e sconosciute.

 

Essa analizza, categorizza e mette in correlazione tutti i dati ottenuti sulle minacce informatiche (sui processi attivi) per avviare un insieme di attività quotidiane di prevenzione, rilevamento, risposta e riparazione, ove sia rilevato ciò che è sconosciuto o malevolo.

La Piattaforma collega le informazioni contestuali con i processi di difesa per prevenire comportamenti dannosi e perdite di dati.

In questo modo, i sistemi di protezione possono essere attivati prima che le minacce possano agire. 

Protezione avanzata completa per endpoint e server per eliminare i malware.

 

Attenzione ransomware. Continuano gli attacchi anche in Italia

Il ransomware è un malware che oramai e' costantemente un protagonista di  distribuzione anche nel nostro paese.

Il classico crypto-ransomware, una volta attivato, codifica i file che hanno le estensioni più comuni come file .JPG, .HTML, .ZIP, .JAVA, .MP3, .MP4 e .PDF,  per renderli inaccessibili al legittimo proprietario.

Il malware, una volta infettata la macchina,  visualizza  una richiesta di riscatto, per pagare la quale ci si deve collegare a un sito .onion sul dark web e ottenere così la chiave crittografica che dovrebbe consentire il recupero dei file.

I veicoli per diffondere il malware sono diversi: dall’invio di allegati via email ai download guidati attraverso siti Internet infetti, ai link riportati all'interno di mail, ma potrebbero essere distribuito su macchine che sono già state compromesse da trojan e backdoor magari sfruttando i mancati aggiornamenti del sistema operativo.

Le raccomandazione sono sempre le stesse:

1) non aprile mail sospette anche se ora possono arrivare con un italiano perfetto o mascherate da mittenti conosciuti ma con argomenti non di loro pertinenza. 

2) non navigare su siti pericolosi soprattutto non usare il pc di ufficio per scaricare musica, film, condivisioni di download con i tipici programmi,  insomma mangereste voi con una forchetta con cui pochi minuti prima avete rovistato tra i rifiuti? Il vostro pc aziendale è la vostra forchetta!

3) copie, copie, copie anche su macchine diverse ma non condivise e su supporti che devono essere scollegati dopo la copia.

DAL 2017 SI COMUNICANO TRIMESTRALMENTE I DATI DELLE FATTURE

Nuovi obblighi fiscali introdotti dal D.L. 193/2016

Il recente D.L. 193/2016 ha introdotto nuovi obblighi fiscali che, unitamente al precedente D.Lgs.127/2015 sulla fatturazione elettronica, andranno a influenzare sostanzialmente l'adozione del 'digitale' in Italia.


Vediamo più in dettaglio le novità introdotte :


1. Obbligo di Comunicazione dei dati IVA delle fatture emesse/ricevute in forma analitica (in sintesi Comunicazione analitica dati IVA);


2. Possibilità di utilizzo del sistema di interscambio (SdI), già in uso per lo scambio di fatture elettroniche con le P.A., anche per l'invio di fatture elettroniche tra privati.

Il D.Lgs. 127/2015 ha anche introdotto un regime opzionale per la comunicazione dei dati IVA delle fatture emesse/ricevute in forma analitica con importanti agevolazioni fiscali.

1.COMUNICAZIONE ANALITICA DATI IVA

Il Decreto Legge 193/2016 ha introdotto l'obbligo, per tutti i soggetti passivi IVA, di comunicare all'Agenzia delle Entrate:

• i dati fatture emesse, ricevute e registrate;
• gli altri dati (quali bolle doganali e note di debito e credito);
• i dati delle liquidazioni periodiche iva.

La 'comunicazione analitica dei dati IVA', ha cadenza trimestrale e può essere effettuata tramite i seguenti canali: ftp, web service, cooperazione applicativa, interfaccia web; in formato .xml. Il primo invio del 2017 sarà semestrale e dovrà avvenire entro il 25 luglio 2017.

2.FATTURAZIONE ELETTRONICA B2B

A decorrere dal 1° gennaio 2017, il Ministero dell'Economia e delle Finanze mette a disposizione dei soggetti privati il Sistema di Interscambio (SdI) per la trasmissione e la ricezione delle fatture elettroniche. Il formato delle fatture è .XML, come per le fatture verso la pubblica amministrazione.


Le aziende avranno quindi a disposizione un ulteriore canale per effettuare fatturazione elettronica. L'invio delle fatture elettroniche mediante il sistema di interscambio, unito all'opzione per l'applicazione del Dlgs 127/2015 consente alle aziende di beneficiare di importanti vantaggi quale la possibilita' di non trasmettere i dati delle fatture elettroniche eventualmente inviate e ricevute mediante il sistema di interscambio. (Rimarrà comunque obbligatorio inviare la liquidazione IVA ed i dati delle fatture non inviate/ricevute tramite lo SdI) e avere i rimborsi IVA eseguiti in via prioritaria entro 3 mesi dalla presentazione della Dichiarazione annuale.

SOLUZIONI ZUCCHETTI

Zucchetti risponde alle novità normative attraverso una serie di servizi:


1. Il nuovo servizio CADI - Comunicazione analitica dati IVA, che si occuperà della predisposizione dei dati IVA indicati dalla normativa, che sarà disponibile per tutti i gestionali Zucchetti.


2. Il Servizio Fatturazione elettronica B2B sarà basato sugli attuali servizi di 'Fatturazione elettronica PA', Fatel e FatelWeb. Avremo quindi un unico servizio in grado di gestire fatture sia verso la PA che verso privati, sia nella versione client/server che in quella web.
Fatturazione attiva B2B: da gennaio 2017 tutti i gestionali Zucchetti saranno adeguati per interfacciarsi con il nuovo servizio per l'emissione di fatture elettroniche B2B.


Fatturazione passiva B2B: la Zucchetti sta lavorando anche all'implementazione del servizio di ricezione delle fatture elettroniche B2B. Tempi e modalità verranno comunicate in seguito.